1 utente stanno visualizzando questa discussione: (0 membri, e 1 visitatore).
Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
Autore Messaggio
lipo Offline
Member
***

Messaggi: 59
Registrato: Jul 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #1
Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
Oggi sono stato con un amico a Lucca Tassignano e l'operatore AFIS di Lucca Tassignano ad ogni nostra comunicazione (es. finale, rullaggio, decollo...), rispondeva con un "I-XXXX l'atterraggio/rullaggio/etc. è APPROVATO"

Sono abituato a sentire dire "a discrezione" quindi, in decollo, dopo aver dato annuncio del decollo, sentirmi dire: "il decollo è APPROVATO", confonde parecchio.

In altre parole, "a discrezione" mi fa completamente pensare che è tutto in mano mia, "autorizzato" mi fa pensare che devo guardare, ma che, comunque, il traffico che aspetta di attraversare la pista è avvisato o in contatto radio e che è stato "fermato".

"Approvato" confonde e confonderebbe molto un neo brevettato, poi cosa diventa "approved" se qualcuno ha fonia inglese?
11-01-2009 22:16
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lipo Offline
Member
***

Messaggi: 59
Registrato: Jul 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #2
Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
Parlando con altro pilota, mi è stato riferito che tale procedura (secondo me pericolosa) è comune un pò fra tutti gli operatori.
Mah.
13-01-2009 14:49
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lipo Offline
Member
***

Messaggi: 59
Registrato: Jul 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #3
Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
Operatori di Lucca AFIS, naturalmente.
13-01-2009 14:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
djmili Offline
Member
***

Messaggi: 100
Registrato: Mar 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #4
Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
Puoi benissimo dire..anche in Frequenza..che l'operatore AFIS non in quanto tale ma in quanto operatore di 1 ente ATS che in questo caso e' l'AFIU (Aerodrome Flight Information Unit) eroga i servizi ALRS e FIS. Quindi.."decollo Approvato" oltre che nn fare capo a nessuna fraseologia (neanche di TWR per quanto ovviamente inappropriata ad 1 AFIS) e' sbagliato e come dici benissimo tu in fasi critiche del volo crea confusione.
La comleta responsabilita' delle azioni di volo in volo,per l'appunto, e per terra e' dell'equipaggio di condotta.
Ma credo tu questo lo sappia benissimo, dato che lo hai spiegato in 2 parole.
Vai su dagli operatori e reclama..magari prima solo verbalmente e se nn hai riscontro poi formalmente..
Quest sono cose inaccettabili e inaudite...
Ripeto..io capisco 1 mantenga posizione al punto attesa..detto al pilota 1 po sprovveduto che nn vede il traffico in finale e che chiede l'allineamento...ma questo NN DEVE ESSERE TOLLERATO.
Protesta Protesta Protesta...
13-01-2009 18:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lipo Offline
Member
***

Messaggi: 59
Registrato: Jul 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #5
Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
E' quello che volevo fare, ma non ero con l'aereo mio (di un amico); non sono uno che sta zitto, credimi ;-)
13-01-2009 19:14
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lucaberta Offline
Member
***

Messaggi: 246
Registrato: May 2007
Reputazione: 0
Messaggio: #6
Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
Citazione:Originariamente inviato da lipo
E' quello che volevo fare, ma non ero con l'aereo mio (di un amico); non sono uno che sta zitto, credimi ;-)
oh, ma tua quando vai a Lucca devi sempre litigare, maremma...! Big Grin Big Grin

Ciao, Luca

P.S. La storia racconta che lipo ed io, il giorno in cui ci siamo conosciuti di persona, andando in volo da Bresso a Lucca e ritorno, abbiamo avuto in partenza una mega-litigata in frequenza con l'operatore AFIS di Tassignano... Big Grin
13-01-2009 20:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
alguitar Offline
Member
***

Messaggi: 129
Registrato: Feb 2006
Reputazione: 0
Messaggio: #7
Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
Citazione:Originariamente inviato da djmili
Puoi benissimo dire..anche in Frequenza..che l'operatore AFIS non in quanto tale ma in quanto operatore di 1 ente ATS che in questo caso e' l'AFIU (Aerodrome Flight Information Unit) eroga i servizi ALRS e FIS. Quindi.."decollo Approvato" oltre che nn fare capo a nessuna fraseologia (neanche di TWR per quanto ovviamente inappropriata ad 1 AFIS) e' sbagliato e come dici benissimo tu in fasi critiche del volo crea confusione.
La comleta responsabilita' delle azioni di volo in volo,per l'appunto, e per terra e' dell'equipaggio di condotta.
Ma credo tu questo lo sappia benissimo, dato che lo hai spiegato in 2 parole.
Vai su dagli operatori e reclama..magari prima solo verbalmente e se nn hai riscontro poi formalmente..
Quest sono cose inaccettabili e inaudite...
Ripeto..io capisco 1 mantenga posizione al punto attesa..detto al pilota 1 po sprovveduto che nn vede il traffico in finale e che chiede l'allineamento...ma questo NN DEVE ESSERE TOLLERATO.
Protesta Protesta Protesta...

In supporto a ciò, l'ENAC ha richiesto a tutti gli operatori AFIS d'Italia ENAV e privati di riportare per iscritto, entro il 31 dicembre 2008, la fraseologia standard ritenuta più idonea dagli stessi, per poi essere esaminata, ed elaborare una fraseologia ufficiale, in quanto attualmente non esiste un documento ufficiale che la sancisce. Dopo che verrà prodotto tale documento, a breve spero, si potrà protestare "ancora meglio".

Da operatore AFIS confermo quanto ha detto djmili, decollo approvato è inaudito, tutto quello che un AFIS approva è la messa in moto IFR rilasciata dall'ATC.
15-01-2009 10:23
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Outermarker Offline
Junior Member
**

Messaggi: 19
Registrato: Jan 2009
Reputazione: 0
Messaggio: #8
RE: Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
(15-01-2009 10:23 )alguitar Ha scritto:  In supporto a ciò, l'ENAC ha richiesto a tutti gli operatori AFIS d'Italia ENAV e privati di riportare per iscritto, entro il 31 dicembre 2008, la fraseologia standard ritenuta più idonea dagli stessi, per poi essere esaminata, ed elaborare una fraseologia ufficiale, in quanto attualmente non esiste un documento ufficiale che la sancisce. Dopo che verrà prodotto tale documento, a breve spero, si potrà protestare "ancora meglio".

Da operatore AFIS confermo quanto ha detto djmili, decollo approvato è inaudito, tutto quello che un AFIS approva è la messa in moto IFR rilasciata dall'ATC.

Qualcuno mi saprebbe dire dove posso trovare (se esiste) tale documentazione relativa alla fraseologia in ambito AFIS?

Lavoro come operatore radio presso la 'biga' di un aeroporto non controllato del Nord Italia. Noi naturalmente non autorizziamo, approviamo o istruiamo nessuno a fare nulla, ma spesso, soprattutto nel weekend, non ci limitamo a fornire informazioni ma coordiniamo attivamente il traffico.
Personalmente non credo si possa fare altrimenti, visto che il 'piccolo' aeroporto arriva a contare anche 150 movimenti al giorno nel periodo estivo, e che si tratta di traffico non proceduralizzato, spesso di natura diversa (velivoli AG, ULM, acrobatici, paracadutisti, alianti, elicotteri, voli scuola). Da noi fornire informazioni non è sufficiente, ma restiamo pur sempre una biga. Alcuni utenti si sono lamentati che abbiamo un comportamento troppo 'da torre' e vorrei capire se esistono regole precise sull'erogazione di un servizio biga e relativa fraseologia
04-01-2010 15:22
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
lucaberta Offline
Member
***

Messaggi: 246
Registrato: May 2007
Reputazione: 0
Messaggio: #9
RE: Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
(04-01-2010 15:22 )Outermarker Ha scritto:  Lavoro come operatore radio presso la 'biga' di un aeroporto non controllato del Nord Italia. Noi naturalmente non autorizziamo, approviamo o istruiamo nessuno a fare nulla, ma spesso, soprattutto nel weekend, non ci limitamo a fornire informazioni ma coordiniamo attivamente il traffico.
Personalmente non credo si possa fare altrimenti, visto che il 'piccolo' aeroporto arriva a contare anche 150 movimenti al giorno nel periodo estivo, e che si tratta di traffico non proceduralizzato, spesso di natura diversa (velivoli AG, ULM, acrobatici, paracadutisti, alianti, elicotteri, voli scuola). Da noi fornire informazioni non è sufficiente, ma restiamo pur sempre una biga. Alcuni utenti si sono lamentati che abbiamo un comportamento troppo 'da torre' e vorrei capire se esistono regole precise sull'erogazione di un servizio biga e relativa fraseologia

ciao OM, sei mai stato in USA? Sai che di la' negli aeroporti non controllati, cioe' nella stragrandissima maggioranza degli aeroporti esistenti, *non* esiste alcun servizio di biga, ed e' tutto lasciato ai piloti, ai loro occhi e alla loro radio?

Nessuno, e ripeto *nessuno* da terra si mette a dire nulla, tutti rimangono in ascolto. E i piloti da bravi vengono sulla verticale, guardano la manica, e decidono che pista prendere. E ovviamente fanno chiamate all'aria per sentire se c'e' altro traffico in circuito. Ma non e' obbligatoria la radio a bordo, in USA, quindi sempre occhi ben aperti!

Perche' qui in Italia si debbono considerare i piloti alla stregua di incompetenti e decerebrati che non possono operare su una pista se non esiste un qualcuno a terra che ti dice delle cose molto spesso inutili, se non addirittura dannose?

Tu pensi che non si possa fare altrimenti, ma la prova che questo non e' vero c'e', anche se non e' dietro casa... personalmente trovo il servizio di un AFIS abbastanza inutile, tanto quanto e' inutile il FIC.

Ciao, Luca
07-01-2010 19:17
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Outermarker Offline
Junior Member
**

Messaggi: 19
Registrato: Jan 2009
Reputazione: 0
Messaggio: #10
RE: Pericolosità di comportamento AFIS Lucca
(07-01-2010 19:17 )lucaberta Ha scritto:  ciao OM, sei mai stato in USA? Sai che di la' negli aeroporti non controllati, cioe' nella stragrandissima maggioranza degli aeroporti esistenti, *non* esiste alcun servizio di biga, ed e' tutto lasciato ai piloti, ai loro occhi e alla loro radio?

Nessuno, e ripeto *nessuno* da terra si mette a dire nulla, tutti rimangono in ascolto. E i piloti da bravi vengono sulla verticale, guardano la manica, e decidono che pista prendere. E ovviamente fanno chiamate all'aria per sentire se c'e' altro traffico in circuito. Ma non e' obbligatoria la radio a bordo, in USA, quindi sempre occhi ben aperti!

Perche' qui in Italia si debbono considerare i piloti alla stregua di incompetenti e decerebrati che non possono operare su una pista se non esiste un qualcuno a terra che ti dice delle cose molto spesso inutili, se non addirittura dannose?

Tu pensi che non si possa fare altrimenti, ma la prova che questo non e' vero c'e', anche se non e' dietro casa... personalmente trovo il servizio di un AFIS abbastanza inutile, tanto quanto e' inutile il FIC.

Ciao, Luca

Ciao Lucaberta. Sì, sapevo che negli USA funziona così sugli aeroporti non controllati, ma ti assicuro che qui da noi non è così, o perlomeno non dove lavoro io.
Ti invito a fare un salto a Thiene (VI) un sabato o una domenica di bel tempo e ne vedrai di tutti i colori. Non sto dicendo che i piloti di Thiene (io sono uno di loro) siano meno bravi o meno disciplinati degli altri. Dico che oggettivamente non è pensabile lasciar fare da sè a tutti. La verticale campo non la sorvola quasi nessuno. I velivoli di AG fanno il sottovento a 1000ft GND, gli ULM a 500, gli alianti fanno la chiamata radio quando già sono sottovento da un pezzo. Sempre gli alianti talvolta percorrono il sottovento contromano. GLi utenti che hanno gli hangar a Sud preferiscono usare la pista 35 in decollo e la 17 in atterraggio, quelli degli hangar a Nord il contrario. C'è chi fa il sottovento largo, chi lo fa stretto, chi si taglia la strada. Quando l'aereo dei paracadutisti lancia poi è il finimondo. Ho più volte visto aerei decollare e volare a zig zag tra le vele in discesa. Ho più volte visto un decollo per pista 35 con un aereo in finale 17. Ho più volte sentito discussioni, persino insulti in frequenza.

Questa descrizione può sembrare drammatica, ma ti assicuro che è tutto vero. Personalmente non credo che questo avvenga perché i piloti che volano in quell'aeroporto siano meno bravi del normale. E' solo che il traffico è veramente tanto, e ognuno fa un po' quello che vuole.

Io non ho mai volato in USA, ma non credo che i due mondi possano essere paragonati.

Tornando alla mia domanda originaria, esiste una fraseologia standard per gli operatori AFIS? E' scritta da qualche parte?
08-01-2010 11:54
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Permessi di scrittura
Non puoi inserire nuove discussioni.
Non puoi inserire risposte.
Non puoi inserire allegati.
L' HTML è disattivato.
Il MyCode è attivato.
Le faccine sono attivato.
Il codice [img] è attivato.

Contattaci | Traffico Aereo | Torna all'inizio della pagina | Torna al contenuto | Modalità archivio | RSS Syndication