1 utente stanno visualizzando questa discussione: (0 membri, e 1 visitatore).
Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Autore Messaggio
jasair Offline
Member
***

Messaggi: 173
Registrato: Feb 2006
Reputazione: 1
Messaggio: #11
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Citazione:Originariamente inviato da Furia


Si, loro si occupano della difesa dello s.a., ma secondo te, come fanno a identificarli?

Incrociando codice transponder, piano di volo, rotta e, in caso di dubbio, contattando gli enti ATS. Wink
09-11-2008 12:30
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Furia Offline
Member
***

Messaggi: 63
Registrato: Mar 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #12
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Citazione:Originariamente inviato da jasair

Incrociando codice transponder, piano di volo, rotta e, in caso di dubbio, contattando gli enti ATS. Wink

Era proprio questo che volevo dire!

Ciau!
09-11-2008 12:34
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
89830 Offline
Junior Member
**

Messaggi: 21
Registrato: Jun 2007
Reputazione: 0
Messaggio: #13
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Citazione:Partiamo dal presupposto che una traccia non identificata in un CTR non ci deve stare!
E Partiamo da questo presupposto! Ci mancherebbe! Ti ringrazio della risposta.
...Certo che se facciamo due conti tra te e me....
9000+ "apparecchi" VDS, sommiamo i CTR obesi e confinanti tra loro, sommiamo il divieto di contattare......mah.......cosa fa?.......
Citazione: tra due a/m identificati, se devo separarli, valgono sempre i 1000 ft/ 5 NM.
Pls Confirm 1000 verticali E 5 orizzontali.
Citazione:Al nonno che da consigli un po' barzotti...
Siamo tutti un pò zuzzerelloni, poi non che fosse una novità: alt >500 GND, no TPX... Occhio non vede, cuore non duole.
Poi riflettendo mi è venuto un dubbio: non sarà uno dei Grandi Capi? Se ci pensi, in fondo è lì che porta l'attuale politica Enac->Enav.

Giacomo Gazzotti
09-11-2008 21:56
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Furia Offline
Member
***

Messaggi: 63
Registrato: Mar 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #14
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Citazione:Originariamente inviato da 89830
Citazione:Partiamo dal presupposto che una traccia non identificata in un CTR non ci deve stare!
E Partiamo da questo presupposto! Ci mancherebbe! Ti ringrazio della risposta.
...Certo che se facciamo due conti tra te e me....
9000+ "apparecchi" VDS, sommiamo i CTR obesi e confinanti tra loro, sommiamo il divieto di contattare......mah.......cosa fa?.......

Questo è un discorso abbastanza complicato. i CTR non sono neanche così obesi se uno ha il transponder etc etc. per gli ulm lo sono di più. e comunque spesso non ci entri lo stesso...poi se da domani 9000+ ulm cominciano a chiamare si scatena il maracanà!

Citazione:Originariamente inviato da 89830

Citazione: tra due a/m identificati, se devo separarli, valgono sempre i 1000 ft/ 5 NM.
Pls Confirm 1000 verticali E 5 orizzontali.

1000ft verticali o 5 NM orizzontali, le minime(sottolineo minime!).

Citazione:Originariamente inviato da 89830

Citazione:Al nonno che da consigli un po' barzotti...
Siamo tutti un pò zuzzerelloni, poi non che fosse una novità: alt >500 GND, no TPX... Occhio non vede, cuore non duole.
Poi riflettendo mi è venuto un dubbio: non sarà uno dei Grandi Capi? Se ci pensi, in fondo è lì che porta l'attuale politica Enac->Enav.

Giacomo Gazzotti

Il fatto è che non sempre occhio non vede:

-il radar ha anche un primario e può prendere anche a 500ft.

- i piloti di linea di solito ci vedono bene e non gli piace vedere tfc sconosciuto e magari vicino.
10-11-2008 11:58
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Speed Vector Offline
Member
***

Messaggi: 106
Registrato: Nov 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #15
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Citazione: Partiamo dal presupposto che una traccia non identificata in un CTR non ci deve stare!
tra due a/m identificati, se devo separarli, valgono sempre i 1000 ft/ 5 NM.
Questi sono i minimi, a cui si cerca di non arrivare, e considera che l'a/m in avvicinamento è molto più comlicato da gestire di quello in crociera.
Infine nel tratto finale dell'avvicinamento, quando l'a/m fa la procedura, sotto non ci deve essere nessuno.

Queste sono minime applicate ai voli IFR nei confronti di altri voli IFR o IFR nei confronti di voli VFR (in caso di Spazio Aereo C)
qui mi sembra si stia parlando di altre tipologie di volo, dare valori di minime radar in questo modo potrebbe far credere che queste minime devono essere applicate tra tutti gli aeromobili che hai nel CTR.
10-11-2008 12:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Furia Offline
Member
***

Messaggi: 63
Registrato: Mar 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #16
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Infatti, nel discorso avevamo già escluso le tracce non identificate. Gli ultraleggeri al momento non possono entrare ed era precisato che si applicano se va applicata la separazione.

Quindi visti i presupposti mi sembrava superfluo, anche perchè altrimenti dovevo specificare caso per caso per ogni SA.

Comunque informazioni in più non fanno mai male, forse non era così scontato...

Se vuoi aggiungere anche il tuo pensiero, penso sarebbe gradito a chi ha posto la questione.

Ciaciao
10-11-2008 18:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Speed Vector Offline
Member
***

Messaggi: 106
Registrato: Nov 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #17
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Nel CTR dove lavoro ci sono alcune aviosuperfici di cui due molto vicino all'aeroporto, per decollare e atterrare al loro campo sono stati creati degli appositi corridoi da volare a determinate quote, al di fuori dei corridoi in spazio aereo non controllato fanno come vogliono ma effettivamente noi non sappiamo cosa facciano di preciso anche perchè onestamente non ci interessa e devo dire che non ci sono stati mai problemi.

Il contatto radio non è previsto e nessuno ci chiama.

Riguardo al discorso che tutte le tracce del
CTR devono essere identificate ho qualche
perplessità, almeno dove lavoro io è
abbastanza complicato identificare tutti i VFR ma è ben più complicato mantenere l'identificazione ed è per questo che se non volano ad una quota compatibile con le prestazioni del mio radar evito di identificarli anche perchè starei ogni 30 secondi ad informare il pilota che ho perso l'identificazione e nel frattempo che lo informo ecco che riappare per poi scomparire di nuovo.
Ciao.
10-11-2008 20:39
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Furia Offline
Member
***

Messaggi: 63
Registrato: Mar 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #18
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Citazione:Originariamente inviato da Speed Vector
Nel CTR dove lavoro ci sono alcune aviosuperfici di cui due molto vicino all'aeroporto, per decollare e atterrare al loro campo sono stati creati degli appositi corridoi da volare a determinate quote, al di fuori dei corridoi in spazio aereo non controllato fanno come vogliono ma effettivamente noi non sappiamo cosa facciano di preciso anche perchè onestamente non ci interessa e devo dire che non ci sono stati mai problemi.

Il contatto radio non è previsto e nessuno ci chiama.

Anche noi abbiamo qualche aviosuperficie, il problema è la zona 1. secondo me li, almeno in SA C non ce ne devono stare.
poi si possono sempre fare delle valutazioni caso per caso.

Citazione:Originariamente inviato da Speed Vector

Riguardo al discorso che tutte le tracce del
CTR devono essere identificate ho qualche
perplessità, almeno dove lavoro io è
abbastanza complicato identificare tutti i VFR ma è ben più complicato mantenere l'identificazione ed è per questo che se non volano ad una quota compatibile con le prestazioni del mio radar evito di identificarli anche perchè starei ogni 30 secondi ad informare il pilota che ho perso l'identificazione e nel frattempo che lo informo ecco che riappare per poi scomparire di nuovo.
Ciao.

ok d'accordissimo che succede, ma quindi non gli dai comunque un codice e non tieni d'occhio la posizione sul radar?
14-11-2008 12:37
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Speed Vector Offline
Member
***

Messaggi: 106
Registrato: Nov 2005
Reputazione: 0
Messaggio: #19
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Citazione: ok d'accordissimo che succede, ma quindi non gli dai comunque un codice e non tieni d'occhio la posizione sul radar?

Onestamente se non sono sicuro di mantenere l'identificazione evito di assegnare codici individuali, preferisco assumere un controllo di tipo procedurale buttando sempre un occhio sui vari A7000 nel CTR.
14-11-2008 14:45
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
89830 Offline
Junior Member
**

Messaggi: 21
Registrato: Jun 2007
Reputazione: 0
Messaggio: #20
Il tormentone dell'ultraleggero, ennesima puntata.
Daccordo, lo so, questo è il Forum degli ATC, lo so. So anche che noi piloti ci siamo un pò autoinvitati.....
Ma abbiate un briciolo di compassione per il povero pilota.....
[quoteil problema è la zona 1. secondo me li, almeno in SA C non ce ne devono stare] [/quote] Ok zona 1, ma SA C ??
Citazione:preferisco assumere un controllo di tipo procedurale buttando sempre un occhio sui vari A7000 nel CTR.
OK perfetto, ci sto! ..Ma esattamente che vor dì??
Grazie
Giacomo Gazzotti
14-11-2008 20:50
Trova tutti i messaggi di questo utente Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Permessi di scrittura
Non puoi inserire nuove discussioni.
Non puoi inserire risposte.
Non puoi inserire allegati.
L' HTML è disattivato.
Il MyCode è attivato.
Le faccine sono attivato.
Il codice [img] è attivato.

Contattaci | Traffico Aereo | Torna all'inizio della pagina | Torna al contenuto | Modalità archivio | RSS Syndication